Il futuro dell'Europa

Euronews pubblica una bella intervista a Roberto Saviano, qui il video e la trascrizione.

Qui a seguire qualche passaggio che mi pare significativo.

...

euronews: La camorra è in difficoltà?

Roberto Saviano: Magari... no. Più che in difficoltà si trova sotto assedio mediatico, che è il motivo per cui mi odiano. All’estero si chiedono come sia possibile che un libro dia così fastidio ad un’organizzazione tanto potente.

In realtà il libro ha dato fastidio perché è stato letto da milioni di persone ed ha innescato l’attenzione mediatica: televisiva, radiofonica, della carta stampata che loro prima non avevano.
Tutto questo ha generato una risposta dello Stato maggiore. Perché con l’attenzione mediatica, non si può far finta di nulla, come si è fatto fino a qualche anno fa.
E come si continua a fare in certe parti d’Italia.

euronews: Lei nel libro spiega come parecchi clan mafiosi abbiano utilizzato per decenni il settore delle costruzioni ed immobiliare per riciclare il denaro. Qual'è la situazione adesso in piena crisi?

Roberto Saviano: E’ la stessa, nel senso che oggi con la crisi loro sono fortissimi, perché come denunciato dall’Onu e precisamente l’Ufficio studi sul narcotraffico, le grandi organizzazioni mafiose stanno entrando nelle banche internazionali che non avendo liquidità accettano di ricevere una liquidità sporca pur di resistere alla crisi. Questa è una cosa gravissima non solo perché il denaro sporco entra nelle banche europee, questo in realtà succede sempre. Ma ne entra così tanto in fase di crisi, che determinerà la politica finanziaria di queste banche in tempo di ripresa. Cioè loro investono nella crisi perché tra cinque anni, tra tre anni, insomma quando passerà , loro orienteranno le politiche delle banche: chi finanziare, quale imprenditore proteggere. Il problema è che oggi stiamo perdendo il futuro, oggi la mafia, le mafie, stanno ipotecando il futuro di questo continente.

Nessun commento: