Cisgiordania

In genere i giornalisti rai che leggono le notizie al giornale radio sono in gamba. Si sente che capiscono quel che dicono, hanno un bel tono professionale che ti fa apprezzare la notizia, quando la cosa é possibile.

Ci sono, é chiaro, delle eccezioni. Una di queste la si sente al GR3 di questi tempi.

Probabilmente é più capace in altre mansioni ma é stata mandata lì per una di quelle vicende imperscutabili che a volte accadono in certi ambienti.

La cosa peggiore é successa l'altro giorno, per una dimenticanza del tecnico é rimasto aperto il suo microfono quando, avendo lei finito di annunciare un pezzo sul vertice di Trieste, é partito il pezzo stesso.

Così la si é sentita chiedersi perplessa: "Cisgiordania. Ma che parola é?"

Una lezione del muppet show

Non so se avete presente il Muppet Show, sì? OK, andiamo avanti, allora. Vi ricordate i due vecchietti terribili che facevano sempre commenti a dir poco distruttivi sullo show?
Waldorf & Statler, si chiamavano. Per rinfrescare le idee, un loro intervento lampo, preso da youtube:

Ora, un loro sketch era più o meno così: i due, contrariamente alle loro abitudini, stanno camminando nella hall del teatro che ospita il Muppet Show. Vedono un aggeggio che sembra vagamente una bilancia pesapersone ma con un cartello che dice: un dollaro per cambiare la propria faccia. Mhm, interessante, pensano i due. Saliamo entrambi sul macchinario così li freghiamo e con un dollaro otteniamo il trattamento per entrambi. Detto fatto.

Salgono sulla pedana, buttano dentro la feritoia il monetame e ... un guantone da pugilato li colpisce - entrambi - al mento. I due fanno un bel volo, si rialzano con le facce accartocciate e si allontanano commentando tra loro la cosa.

Il succo della storia é una promessa di cambiar faccia a qualcuno, o qualcosa, non é detto che sia la promessa di un miglioramento.

Tornato al mio paesello, ho trovato una notevole campagna pubblicitaria ad aspettarmi: "Tradate cambierà faccia!".

Speriamo di non fare la fine di Waldorf & Statler.

Orgoglione

Leggo che il nostro ministro degli esteri é "orgoglioso di essere italiano, perché l'Italia è un Paese fatto da uomini e donne coraggiosi".

E' vero, bisogna aver molto coraggio per essere italiani all'estero di questi tempi.

Fortuna che l'Italia ha una storia millenaria e spesso i nostri amici stranieri fanno finta di ricordarsi più di quella che della nostra triste contemporaneità.

"Nessun italiano dovrebbe scherzare sul fatto che qualcuno fuori ride del proprio Paese."

A Frattini ... si ride per non piangere. Ma visto che sei ministro, non potresti far qualcosa tu per ridurre i motivi per cui l'Italia é vista con stupore dal resto del Mondo, di questi tempi?

"La sinistra, ..., gioca denigrando e irridendo l'immagine dell'Italia nel mondo. Questo è inaccettabile"

Beh, questo era vero quando erano al governo loro. Certi comportamenti dei nostri governanti ai tempi non davano certo lustro al nostro Paese.

Ma adesso al governo ci sei tu, e le cose non vanno certo meglio. Ora sono i comportamenti dei tuoi compagni di partito e di coalizione che ora gettano discredito sul nostro Paese.

Altro che storie.