Gallina padana

Quando tra qualche secolo si guarderà indietro alla comunicazione politica italiana a cavallo del cambio di millennio, credo che fulgida sarà l'immagine che darà di la lega lombarda.

Il manifesto che mostro qui a lato é, a mio parere, un buon esempio di quello stile che chiamerei pop-leghista che tanto trovo affascinante e, ne sono sicuro, affascinerà pure i nostri pronipoti.

A quanto leggo sul sito della lega, é stato utilizzato per le elezioni politiche 2008, eppure mi pare di averlo già notato alcuni decenni addietro. Direi quindi che si tratta di un re-post.

Il messaggio politico é, come spesso accade nella comunicazione leghista, trascurabile. Più interessante la percezione emotiva comunicata all'elettore potenziale - mutato in una gallinella che produce uova col sudore della sua fronte e le vede sparire un uno strano condotto che le porta dritto dritto nel paniere di Roma, raffigurata come una soddisfatta comare piuttosto in carne.

Viene da chiedersi che razza di immaginario avesse chi ha concepito un simile manifesto, ma ancor più chi diamine possa votare un partito che si presenta in questo modo.

Mah.

Materia per gli studiosi dei secoli a venire.

Nessun commento: