Kamillo Chrome

Beh, come evitare di provare Chrome, il nuovo browser made in Google?

Faccio mea culpa, quando ieri ho letto le indiscrezioni ho pensato si trattasse di vaporware, destinato a rimanere tale per lungo tempo. Quando oggi ho visto che era già disponibile una beta in download, ho pensato che fosse inutilizzabile. Alla fine me la sono scaricata e c'ho fatto un giro di prova e, diamine, mi arrendo. Non riesco a trovare niente di male da dire sul suo conto. Un bel lavoro. Una interfaccia pulita, piacevole, poco invadente. Non si può notare una certa somiglianza con Opera, ma questo non mi pare mica un difetto, anzi.

Sarà interessante vedere come risponderà Firefox all'arrivo del nuovo competitor.

Nessun commento: