Il valore della vita

Il buongiorno di Gramellini di oggi é sul filmato diffuso l'altro giorno dai carabinieri, sull'omicidio di tal Bacioterracino. Lo scopo dei carabinieri é quello di sollecitare testimonianze sulla vicenda, in modo da poter rintracciare il killer e il suo presunto complice.

Il filmato però ci dice anche molte altre cose. Ad esempio quanto sia facile uccidere oggi in Italia. Il killer si comporta con una fluidità, con una noncuranza tale da far pensare che per lui sia cosa normale. Niente scene da film. Tira fuori la pistola e spara, due tre volte, alla schiena della vittima. E poi un colpo alla nuca, giusto per sicurezza. Poi si rimette la pistola in tasca e se ne va a casa. Giornata di lavoro finita.

Ma la cosa più allarmante é quanto l'omicidio non causi che una minima reazione nelle persone che hanno assistito. La signora finisce di grattare la sua schedina, scopre che non ha vinto, e se ne va. Il tizio tira su il suo banchetto, senza fretta, probabilimente imprecando per il contrattempo, e scompare dalla nostra vista.

La signora che si vede in foto, lo scavalca come se nulla fosse.

Ma il Gramellini ci dice che poi questa signora ha avuto un soprassalto di coscienza, é tornata indietro, l'ha guardato in faccia e ha chiesto aiuto.

Come dire. Un briciolo di speranza c'é ancora.

Nessun commento: