Berlusnobel

Leggevo stamattina il buongiorno di Gramellini e mi dicevo "ma qui si esagera!".

D'accordo che il Silvio si presta ad essere preso in giro, ma inventarsi che si sia creato un comitato per appoggiare la candidatura di Berlusconi al Nobel per la pace mi sembrava un poco eccessivo.

Epperò non era un parto della fervida fantasia del Gramellini, ma una notizia vera. Esiste davvero un sito, silvio per il nobel (!) e esiste davvero un comitato per la sua candidatura, e chiedono pure donazioni a sostegno (e questo mi pare proprio una caduta di stile).

Pubblicano perfino la lista di chi aderisce (a dire il vero per il momento é un po' corta: quattro nomi - immagino che la rimpolperanno presto)

Lo statuto del comitato dichiara:

"E' costituito il Comitato della Libertà per il Premio Nobel per la Pace a Silvio Berlusconi, per brevità detto Comitato della Libertà, con lo scopo di predisporre tutto quello che è necessario per inviare, entro il 1 febbraio 2010, all’Istituto Nobel Norvegese, la candidatura di Silvio Berlusconi al Premio Nobel per la Pace"

Ora, di tutto ciò non c'é bisogno. Basta andare sul sito del Nobel per la pace e leggersi come funziona la faccenda (traduco al volo, pazienza per gli svarioni):

Conformemente allo statuto della Fondazione Nobel, una candidatura é considerata valida se é stata presentata da una persona che ricade in una delle seguenti categorie:
  • Membri di assemblee nazionali e governi, e membri dell'Unione Interparlamentare
  • Membri della Corte Permanente di Arbitraggio all'Hague e della Corte Internazionale di Giustizia all'Hague
  • Membri dell'Istituto de Droit International
  • Professori universitari di storia, scienze politiche, filosofia, legge e teologia, presidi universitari e direttori di istituti per ricerche sulla pace e istituti di affari internazionali.
  • Precedenti premiati con il Nobel per la pace e membri del consiglio di istituzioni che sono state precedentemente premiate con il Nobel.
  • Membri presenti e passati del Comitato Norvegese per il Nobel.
  • Passati consiglieri permanenti dell'Istituto Norvegese per il Nobel.
Mi sembra chiaro che, anche se volessi sostenere la candidatura di Berlusconi al Nobel, non essendo io in nessuna delle summenzionate categorie il mio entusiastico supporto non serverebbe a nulla.

D'altra parte tra i quattro che hanno già aderito ci sono tre deputati. Ne bastava uno, quindi sono già a posto. Quello che manca al comitato é inoltrare la candidatura alla Fondazione Nobel e aspettare con pazienza che la scelta venga fatta.

E allora a che serve questo comitato?

1 commento:

Taz70 ha detto...

E' proprio vero che la realtà supera l'immaginazione.