Trans-castelli

Ottobre scorso le forze dell'ordine hanno arrestano un bizzarro terzetto per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Una notizia così poco notizia nel nostro mondo dove la mercificazione del sesso é all'ordine del giorno che é passata del tutto inosservata.

Solo in questi giorni é balzata agli onori (?) della cronaca perché ci si é accorti che una delle persone coinvolte sarebbe sieropositiva. E dato che gli incontri prevedevano rapporti sessuali non protetti, e hanno coinvolto molta gente di cui si sa poco o nulla, non c'era altro modo per circoscrivere in un qualche modo il rischio che lanciare un appello pubblico.

Il fatto in sé é di uno squallore tale che m'é sembrato degno della sezione bassa lega del mio blog. Riassumendo, pare che sia andata in questo modo:

Un paio di guardie carcerarie avrebbero cominciato a frequentare circoli estrosi nelle aree della via Appia e dei Castelli romani. Estrosi nel senso di travestitismo, transessualità, scambismo e pratiche sessuali di vario tipo. I due prendono i nomi di Ivano e Gessica, e si mettono in società con un tale che pare si facesse chiamare Luana trans. Dalle frequentazioni in locali come "La villa di Grottaferrata" che pare sia un po' il punto di riferimento di questo tipo di cose in quella zona, passano a crearsi eventi per conto loro, con l'aiuto del loro sito web www.eroticgessica.com, in cui sono reclutati personaggi come Lolita e Giorgia, e a cui partecipano clienti in numero variabile.

Pare che i servizi offerti dal dinamico terzetto spaziassero dalla offerta di servizi di prostituzione, di film porno casalinghi, addii al celibato in versione spinta, serate di sesso di gruppo e vere e proprie feste porno.
Al sito é stato attribuito un traffico di quasi trecentomila contatti nell'ultimo mese di reale operatività (l'ottobre scorso). Mica bruscolini.

Che dire della vicenda? Meglio sarebbe non disgiungere sesso da amore, ma se proprio si vuole limitare al solo sesso, per lo meno andrebbe fatto con gente conosciuta, meglio se utilizzando le dovute cautele. E se dovesse poi scappare un contatto casuale non protetto, fare qualche controllo sanitario sarebbe una buona idea.

Nessun commento: